sabato, 7 aprile, 2018 alle 19:32
Gerardo Sacco consegna il premio a Noa

Una stella per Noa

Il maestro Gerardo Sacco ha realizzato il premio “Un ponte tra le stelle”, assegnato alla grande artista israeliana Noa nel corso del concerto organizzato da Ruggero Pegna nell’ambito della rassegna “Fatti di musica”

Una grande stella, con incisa la sagoma del Ponte di Calatrava che termina in una chiave di violino proiettata verso il cielo. Ha un forte significato simbolico, ad unire musica e impegno sociale, il premio “Un ponte tra le stelle”, che il maestro orafo Gerardo Sacco ha realizzato in occasione del concerto di Noa al Teatro Rendano di Cosenza.

La straordinaria artista israeliana ha ricevuto il riconoscimento per il suo impegno a favore dei diritti umani e civili, prima dell’ultimo bis di un concerto indimenticabile. Un concentrato di emozioni, che hanno coinvolto anche il maestro Gerardo Sacco.

“È stata una grande emozione ed un grande onore essere presente sul palcoscenico per la consegna del premio ad un’artista così straordinaria. Una donna eccezionale, che attraverso la sua arte, la musica, ha portato nel mondo i valori della pace, della solidarietà, del dialogo, della fratellanza tra i popoli”

Si arricchisce di un nuovo momento di grande intensità, dunque, la collaborazione tra la Gerardo Sacco e Ruggero Pegna, al culmine di una giornata memorabile per la storia calabrese degli eventi musicali e culturali, organizzata da Pegna nell’ambito della trentaduesima edizione di “Fatti di Musica”, il festival del miglior live d’autore da lui ideato e diretto.

Il premio realizzato dal maestro orafo crotonese è stato scelto quale simbolo del nuovo progetto speciale che unisce grande musica e impegno sociale, dedicato al tema del rispetto dei diritti umani e in particolare delle donne. Un simbolo che ha impreziosito una serata di grandissima musica ma fortemente intrisa anche di connotati umanitari e di impegno civile. fati di musicafati di musicaValori che la Gerardo Sacco e Ruggero Pegna condividono appieno.