venerdì, 6 ottobre, 2017 alle 11:17
Dai laboratori della Gerardo Sacco il Premio America 2017

Gerardo Sacco celebra l’amicizia tra Italia e Usa

La maison d’arte orafa ha ideato e realizzato il Premio America, che sarà conferito a personalità di chiara fama internazionale

Una vela che solca le onde, le stesse che i grandi navigatori solcarono ad unire Europa ed America. Sono la storia, il mito, l’unione tra due continenti ad aver ispirato il maestro orafo Gerardo Sacco nella ideazione e realizzazione dell’esclusivo Premio America. Il prestigioso riconoscimento, che la Fondazione Italia Usa conferisce ogni anno a personalità di chiara fama che si siano distinte nella promozione dell’amicizia tra le due nazioni, sarà consegnato a Roma, presso la Camera dei Deputati – Aula dei Gruppi parlamentari – giovedì 12 ottobre alle ore 17.

I destinatari del premio, come sempre nomi di assoluta eccellenza nei rispettivi campi di attività, quest’anno sono il presidente di Technogym Nerio Alessandri, il pianista e compositore Giovanni Allevi, il divulgatore scientifico Alberto Angela, il direttore del quotidiano La Repubblica Mario Calabresi, il già presidente di Ferrari e Fiat Luca Cordero di Montezemolo, la ministra dell’Istruzione, università e ricerca Valeria Fedeli, la presidente del Sorgente Group of America Veronica Mainetti, il presidente dell’Accademia Marchesi Gualtiero Marchesi, l’ambasciatore, founding partner di Phillips & Cohen LLP John Phillips, il già segretario generale della Nato Anders Fogh Rasmussen. Un premio speciale alla memoria è stato assegnato allo stilista calabrese Gianni Versace.

Nella cornice del Premio America, la Fondazione Italia Usa attribuirà anche tre medaglie della Camera dei Deputati ad altrettanti studenti di università americane: Kaelyn J. Barron, Katelynn C. Cunningham e Benjamin J. North. La cerimonia di consegna dei premi sarà coordinata dalla giornalista Virginie Vassart.

Il premio, come detto, consiste in una pregiata opera esclusiva realizzata dalla maison d’arte orafa del maestro Gerardo Sacco.

“Per il Premio America – spiega il maestro – mi sono ispirato alla forma di una imbarcazione. La base è composta da due onde, memoria del mare solcato dai grandi navigatori, e da uno scafo che dona stabilità a tutta la struttura. Sulla vela spiegata ci sono due bandiere, quella Americana e quella Italiana, simboli rispettivamente del nuovo e del vecchio mondo. Esse navigano assieme, in un canto eterno per l’uomo del futuro, spingendo il mondo in avanti, talvolta in rotte sinuose con onde giganti e maree che disegnano lo splendido mito di scoperte e successi”