Juventus: l’arte di Gerardo Sacco premia i bianconeri

“Volevamo riservare un’accoglienza in grande stile ai bianconeri – afferma Alessandro De Sensi, Presidente del Juventus Club DOC Calabria – e così abbiamo affidato al genio artistico e alla maestria artigianale di Gerardo Sacco la creazione di opere che potessero rendere onore ai Campioni d’Italia, impegnati domani 8 febbraio nella  partita di recupero della 18ª giornata di Serie A con il Crotone”

In questo momento, in un blindatissimo incontro (soltanto 60 persone) all’Hotel Best Western di Crotone, il Maestro Gerardo Sacco, a nome di tutti i Juventus Club DOC Calabria, consegna i premi alla squadra e alla società della Juventus:

Un’edizione speciale del famoso Riccio d’Argento, simbolo calabrese portafortuna (la sua funzione apotropaica – dal greco Apotròpaios “che allontana”- risiede negli aculei, capaci di esorcizzare  gli influssi malefici provenienti da persone ed avvenimenti, propiziando fortuna, salute e felicità) e oggetto di diversi premi realizzati dal Maestro Sacco, smaltato nero con gli aculei in argento 925/000 premierà la società nella persona di Giuseppe Marotta, Dirigente Sportivo della Juventus.

A Mariella Scirea, moglie del compianto campione della Vecchia Signora, una collana a doppio filo, perle e onice, con susta in argento raffigurante il nuovo logo della Juventus inserito nella stilizzazione della Colonna dorica di Capocolonna, unica superstite del tempio Magnogreco di Hera Lacinia a Crotone.

E ancora spille e portachiavi con lo stesso logo rivisitato da Gerardo Sacco per i dirigenti Roberto Raffaello, Pasquale Capuano e Francesco Giampaglione e per l’intera squadra della Juventus.

Infine un premio speciale per il numero uno bianconero Gigi Buffon: il famoso trofeo che negli anni ’90 è stato realizzato per la trasmissione Rai “Numeri Uno”, condotta da Pippo Baudo, e che ha premiato tra gli altri Arbore, Celentano, Armani e Versace. Per l’occasione sul trofeo “Numero Uno” Gerardo Sacco ha pensato di incorporare una scultura raffigurante un globo terrestre a rappresentare il primato a livello mondiale del portiere italiano. Per lui anche un ciondolo in tiratura limitata con la speciale rivisitazione del nuovo logo della Juventus.

“Sapevamo già di poter contare sulla sua professionalità e riservatezza – prosegue De Sensi riferendosi al Maestro Gerardo Sacco – ma siamo rimasti ancora più colpiti dalla sua generosità. Il ricavato dei premi realizzati nei laboratori della Gerardo Sacco, azienda calabrese rinomata nel comparto orafo nazionale, saranno utilizzati per permettere ad una famiglia calabrese di assistere ad una partita della Juventus a Torino, un viaggio all inclusive per realizzare il sogno di un padre e di suo figlio”